Afragola Cultura-“Tracce 2015”

Venerdì 25 settembre alle ore 19,30 nel Chiostro della Basilica Pontificia di Sant’Antonio da Padova ad Afragola,

tracce

 

COMUNICATO STAMPA

 

Venerdì 25 settembre alle ore 19,30 nel Chiostro della Basilica Pontificia di Sant’Antonio da Padova ad Afragola, si chiuderà la piccola rassegna letteraria e teatrale “Tracce 2015” curata da Esposito Carmina presidente dell’associazione culturale L’artefatta. L’evento conclusivo della rassegna è PartenOpera– Napoli dal ventre all’anima, percorso artistico, letterario e musicale meditato sulla condizione dell’antica ma ancora attuale condizione partenopea, con le sue problematiche serie e semiserie, con i personaggi dei salotti letterari del bel tempo che fu ma anche di un popolo con le sue miserie e i suoi drammi.   Il testo originale di Franco Russo e Biagio Zanfardino che ne ha curato anche la regia, parte da un canto antico eseguito dalla flautista Martina NappiNapule è na campagna/chiena de frutte e sciure/si vuò magnà, e tu magna/ si vuò addurà, tu addure.” Di qui prende l’avvio una recitazione prima lenta e sussurrata poi sempre più concitata e che vede aggirarsi tra il pubblico figure come Matilde Serao e personaggi d’altri tempi che al grido di “Bisogna sventrare Napoli” interagiscono con gli spettatori rendendoli partecipi emotivamente delle azioni che si susseguono intrecciandosi con la musica, il canto e gli strumenti: chitarre, flauto, tammorra. A momenti ironici si alterneranno momenti drammatici ma sempre sulla “cattiva sorte” vincerà il buonumore e la speranza che qualcosa prima o poi cambierà poiché “Questo popolo meriterebbe di essere felice”. Interpreti Luigi Caiazzo, Sara Iorio, Lorenza Izzo, Rosalba Izzo, Franco Russo, Mimmo Russo, Biagio Zanfardino; alla chitarre il Maestro Patrizio Rainone con le allieve Giuliana Dono e Carla Manna, flauto e voce del Maestro Martina Nappi.

da Andrea Coppeta

About gennaro61

Gennaro Napoletano - Direttore Editoriale di LaFragolaNapoli.it